Il Piano Operativo viene redatto sulla base del Piano di promozione economica e turistica e recepisce le priorità programmatiche per la promozione turistica contenute all’interno del documento strategico ‘Destinazione Toscana 2020′ che a sua volta individua modalità e criteri attraverso i quali dare attuazione agli indirizzi programmatici previsti dal PRSContinua a leggere…

“Le imprese nel cuore della Francigena toscana” che punta ad incrementare il flusso e l’interscambio di clienti tra le località dei Ccn aderenti. La filosofia è quella di condividere informazioni, idee e iniziative, attraverso l’immagine di un territorio che, pur orgoglioso delle varie identità, sappia proporsi a livello commerciale eContinua a leggere…

E’ il parco più verde d’Italia, rivestendo le foreste tre quarti della sua superficie. Un’estensione immensa di boschi a cavallo tra Toscana ed Emilia-Romagna, un’oasi di natura e silenzio scelata da secoli da comunità religiose per insediarvi eremi e monasteri. E’ qui che si possono ammirare oltre mille diverse specieContinua a leggere…

IL MIO NOME E’ CECCHINI ……DARIO CECCHINI. Sono oltre 36 anni che faccio il mestiere di macellaio cercando di migliorarmi nella mia arte e di arrivare al taglio e alla cottura perfetta per ogni pezzo di ciccia. E’ il mio modo di rispettare l’animale: usare tutto al meglio. Nella miaContinua a leggere…

reve in Chianti (the old name was Greve; in 1972 was renamed Greve in Chianti after the inclusion of that area in the Chianti wine district) is a town and comune (municipality) in the province of Florence, Tuscany, Italy. It is located c. 31 km south of Florence on A1Continua a leggere…

L’origine del nome Chianti non è certa: secondo alcune versioni potrebbe derivare dal termine latino clangor (rumore), a ricordare il rumore delle battute di caccia effettuate nelle foreste di cui era ricca la zona; secondo altre versioni il nome deriverebbe dall’etrusco clante, nome di famiglie etrusche diffuso nella zona, oContinua a leggere…

La Repubblica di Siena riparata in Montalcino fu l’ultimo tentativo di resistenza della Repubblica di Siena dopo la sconfitta subita dal proprio esercito, alleato con i francesi, nella battaglia di Scannagallo del 2 agosto 1554. Circa seicento famiglie di gentiluomini senesi, dopo aver resistito alle sofferenze del lungo assedio daContinua a leggere…

Pagina 1 di 212