[Toscana Cicloturismo] Gaiole in Chianti

La di in è strettamente legata alla sua posizione di nodo viario nelle comunicazioni tra il e il Valdarno superiore. Grazie a ciò divenne la sede del mercato dei vicini . Il suo primo ricordo si trova in una carta della Badia a Coltibuono risalente al 1086 ed a quell’epoca gli abitanti dei vicini di Vertine, Montegrossi e San Donato in Perano iniziarono ad incontrarsi sul fondovalle, lungo il torrente Massellone per scambiarsi le merci; inizialmente il mercato era situato ai piedi del castello di Barbischio.

Il mercato di Gaiole è citato in atti notarili fin dal 1215.

Nel XIV secolo Gaiole e la sua comunità entrarono a far parte della Lega del Chianti. Ancora nel XVIII secolo il mercato di Gaiole era un importante avvenimento per la zona come testimoniò nelle sue relazioni il Pietro Leopoldo a seguito della visita fatta nel luglio 1773. Fino all’inizio del XIX secolo amministrativamente faceva parte della provincia di Firenze ma in epoca napoleonica, durante il Regno d’Etruria, venne inserito nel Dipartimento Senese e in provincia di rimane tuttora. Per molti anni fu sindaco Bettino Ricasoli.

Nonostante tutto, al plebiscito del 1860 per l’annessone della Toscana alla Sardegna i “si” non ottennero la maggioranza degli aventi diritto, con un astensionismo da record, sintomo dell’opposizione all’annessione.

Dopo la il territorio comunale fu investito dal fenomeno dello spopolamento delle campagne ma a partire dalla fine degli anni settanta le ex-case coloniche sono stare progressivamente restaurate e oggi sono sede di agriturismi, e il enogastronomico è la principale fonte di ricchezza per il territorio.

Il territorio comunale di Gaiole in Chianti si estende per 128,99 chilometri quadrati in un’area prevalentemente collinare cha partendo dai Monti del Chianti digrada verso la valle dell’Arbia. Il dislivello altimetrico va da un minimo di 215m s.l.m. nei pressi di Pianella fino ad un massimo di 839m s.l.m. nei pressi di Monteluco T.V.; il capoluogo è posto a quota 356m. Confina con i comuni di Cavriglia, Montevarchi, Bucine, e Radda in Chianti.

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Gaiole_in_Chianti