[Giro della Toscana], L’Arte e la cultura sul percorso: Mercatale in Val di Pesa; Chiesa di Sant’Andrea a Luiano

[Giro della Toscana], L’Arte e la cultura sul percorso: Mercatale in Val di Pesa; Chiesa di Sant’Andrea a Luiano

La chiesa era situata nella corte castrense di Luiano, nominato quale possesso carolingio nel luglio 1093. La prima menzione della chiesa risale ad un documento spedito da Papa Adriano IV alla pieve dell’Impruneta in cui si confermavano i diritti della pieve sulle suffraganee. In un documento datato 12 ottobre 1160 il patronato della chiesa fu passato alla Badia a Passignano da Papa Alessandro III, ma in un documento del 1291 Papa Niccolò IV la confermava nuovamente alla pieve dell’Impruneta.

Nelle tasse da pagare per il mantenimento dell’esercito fiorentino nel 1260 risulta che il popolo della chiesa non navigava in buone acque tanto che il suo rettore Cambio Martelli si impegnava a pagare solo 3 staia di grano, nelle decime del 1296 e del 1303 la chiesa pur non esente non era in grado di pagare alcunché. Il fatto di essere poco redditizia consentì però ai popolani di avere una certa autonomia tanto che riunitosi presso la chiesa il 30 maggio 1318 elessero autonomamente il loro rettore.

Nonostante le esigue rendite presso la chiesa era attivo un romitorio agostiniano e nel 1338 venne acquistata una campana sulla quale è incisa la seguente iscrizione:

« BEATA MARGARITA ORA PRO NOBIS / AVE MARIA GRATIA PLENA DOMINUS TECUM / RICCIARDUS ME FECIT 1338 »

La chiesa venne annessa alla pieve dell’Impruneta nel 1575. Nel 1635 il campanile venne dotato di una seconda campana e venne anche rialzato.

Gravemente danneggiata dal terremoto del 18 maggio 1895, venne inizialmente sommariamente restaurata. Un restauro più completo venne eseguito subito dopo la seconda guerra mondiale dalla architetto Guido Morozzi.

Nel 1961 la chiesa venne annessa alla chiesa di San Giorgio in Poneta e nel 1986 alla chiesa di Mercatale Val di Pesa.

(Wikipedia)